Generic placeholder image

FSE

Si è concluso il progetto di aggiornamento interno che l’azienda BMB ha compiuto grazie al finanziamento ottenuto dalla Regione Veneto nell’ambito del FSE.

Il progetto, intitolato “Il miglioramento continuo in BMB srl: tecniche Lean di innovazione” Codice: 6468-1-687-2017 - CUP: H85D17000090009, ha permesso di acquisire conoscenze e competenze, tecniche e trasversali, connesse alla gestione dei nuovi modelli e strumenti organizzativi e logistico- produttivi.

BMB SRL si vuole proporre al mercato come azienda d'eccellenza e, dopo anni di investimenti in beni strumentali, ha capito che, grazie al progetto, si poteva puntate sulla cura degli aspetti organizzativi, in primis sull'aggiornamento e la crescita del capitale umano interno in ottica di miglioramento continuo. Per poter dare effettivo valore ai propri clienti, infatti, l'azienda deve dotarsi di elevati standard di gestione nello sviluppo dei prodotti; l'approccio scelto, quello del Lean Product Development (LPD), è stato quello approfondito nel corso del progetto e che permetterà all'azienda di raggiungere performance eccellenti nelle 4 variabili chiave: timetomarket, costi, qualita e grado di innovazione.

La struttura del progetto è stata la seguente:

  • L’approccio del Lean Product Development – 48 ore
  • Tecniche Lean per ridurre il “Time to Market” - 48 ore
  • Accorgimenti e tecniche per ridurre gli sprechi - 48 ore
  • Un piano operativo per l'applicazione dell'Oobeya – Consulenza di 40 ore

Purtroppo non è stato possibile realizzare una parte del progetto, nella fattispecie l’intervento Qualità e Lean Management in produzione, sempre di 48 ore: non è stato infatti possibile dar seguito alla programmazione prevista a causa di un picco di lavoro nel primo semestre del 2018 che ha impedito di liberare le risorse che si volevano coinvolgere nella formazione. Si è pertanto cercato di riprogrammare la formazione nel secondo semestre ma, concretamente, si è riusciti ad avviare gli interventi dopo la pausa estiva.

La formazione realizzata ha comunque permesso ai destinatari di: comprendere quali sono le competenze adeguate a rispondere ai fabbisogni formativi espressi dall'impresa, aumentare la consapevolezza delle proprie competenze in rapporto alle esigenze di adeguamento funzionale e organizzativo in cui è attualmente coinvolta l'impresa e, più in generale, delle richieste del mercato del lavoro; aumentare la capacità di conservazione del posto di lavoro grazie ad una richiesta di professionalità dinamica, versatile e flessibile; sviluppare le capacità di miglioramento continuo e la crescita personale, professionale e culturale a partire dal contesto lavorativo di riferimento. Si è inoltre contribuito a migliorare la comprensione del ciclo produttivo aziendale, oltre che del flusso informativo aziendale; la capacità di gestire azioni specifiche con buon livello di autonomia, a seconda della responsabilità richiesta dal ruolo di riferimento; maggiore capacità di supportare il management nella verifica riguardante il perseguimento degli obiettivi aziendali.

L’azienda ha intrapreso negli ultimi anni un percorso di miglioramento organizzativo e dei processi, nell'ottica di migliorare sempre di più il servizio offerto ai clienti e di aumentare le competenze interne.

Ora, grazie ad un finanziamento della Regione Veneto, nell’ambito della DGR 687/2017, ha ottenuto la possibilità di sviluppare ulteriormente la propria organizzazione interna attraverso formazione e aggiornamento del proprio personale interno, grazie all’approvazione del Progetto: “Il miglioramento continuo in BMB srl: tecniche Lean di innovazione” - Codice: 6468-1-687-2017 Il progetto, che rientra nella tematica 2 "LEAN PRODUCTION", persegue, tra le finalità elencate nella Direttiva, quella di applicare i principi e le tecniche lean e la finalità (1) e quella di introdurre i principi di Lean Quality e di integrazione con gli altri processi aziendali (3) ponendosi l'obiettivo di rendere piu efficiente il processo di sviluppo prodotto, riducendo i tempi di attraversamento e gli sprechi che si annidano in questa area aziendale. L'output atteso è la riduzione degli sprechi (a) e la riduzione dei costi del prodotto con l'applicazione della Lean (b).

La formazione inizierà a gennaio e vedrà coinvolte le risorse interne di BMB.


Generic placeholder image

BMB

Dall’idea, al progetto... alla realtà

Grazie alle competenze ed all’esperienza sviluppate dal proprio ufficio tecnico, BMB è in grado di seguire il cliente per tutto il ciclo di vita del progetto: capire l’idea, le necessità e sviluppare il progetto traducendolo in una soluzione concreta. Siamo in grado di abbinare ed integrare le nostre macchine con sistemi di movimentazione, carico e scarico automatico, robot e manipolatori così da fornirvi soluzioni complete “chiavi in mano”.


Voucher early stage



Il progetto prevede l'utilizzo del Voucher early stage per l'internazionalizzazione emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico, "Voucher Internazionalizzazione Decreto MISE 17/07/2017-II° Bando".

Abbiamo concluso con soddisfazione un progetto finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico. Questo progetto ci ha consentito di esplorare nuovi mercati esteri dal punto di vista strategico ed operativo.

Nei primi mesi l'approccio applicato è stato quello conoscitivo, che è servito per capire i punti di forza e di debolezza dell'azienda, successivamente ci siamo dedicati alla scelta della strategia d'ingresso e a quali paesi dedicare particolare attenzione e una prima ricerca contatti.

Valutando poi quali erano i servizi che era loro intenzione proporre nel nuovo mercato è stata fatta una SWOT analisi. In questa maniera siamo riusciti ad avere un quadro generale dell'azienda e quali punti potevano risultare più critici e quali più positivi.

Sono quindi stati definiti i punti principali dell'analisi SWOT:

  • Punti di Forza
  • Debolezze
  • Opportunità
  • Rischi

Dopo una valutazione di quali paesi potessero essere di interesse, si è svolta una Country analysis dove abbiamo considerato diversi tipi di variabili tra cui:

  • Variabili di carattere macroeconomico per vedere l'andamento generale di ogni paese.
  • Variabili di import export del prodotto, per vedere i flussi di importazione ed esportazione del prodotto e dunque per capire il paese più ricettivo e al tempo stesso più competitivo.
  • Variabili di carattere microeconomico per vedere l'andamento più dettagliato del settore in ogni regione.
  • Vicinanza e facilità di gestione

Abbiamo valutato sui risultati ottenuti di approcciare i mercati europei e russi. Abbiamo inoltre creato un primo database basandoci sul alcune partecipazioni a fiere e associazioni di categoria oltre a un'analisi approfondita di quelli che sono i principali concorrenti nel settore e quali sono i loro punti di forza e debolezza.

Si è scelto di usare un modello, anche per la lontananza geografica di questi paesi, con importatori/distributori locali e con supporto di un back office inoltre essendo un'azienda abbastanza tecnica sta inoltre cercando un service per estero per supporto tecnico in loco e ad ora si sta valutando delle collaborazioni. Da qui abbiamo iniziato a contattare i vari nominativi a nostra disposizione ottenendo buoni risultati e dando un metodo da poter poi applicare anche in futuro all'azienda. Ad oggi l'azienda dispone di un solido database di distributori, ha cominciato a fare le prime offerte su clienti esteri ed ha conseguito anche i primi piccoli ordini.

Fatturato dell'export nel corso dell'ultimo anno è aumentato di un 5% di cui molte offerte fatte sono ancora in fase di valutazione.